TRILOGIA D’AUTUNNO: I ragazzi stanno bene

L’ascolto è il primo dei 5 sensi che la Natura ci regala, sin dalla nostra vita prenatale.
La forza prorompente, l’intenso potere che l’orecchio possiede è spesso trascurato, maltrattato a volte. Sottovalutato.
Ascoltare è la via più facile per far riemergere ricordi lontani, alcuni creduti perduti.
Ascoltare diventa una straordinaria macchina del tempo, ascoltare stringe il cuore, talora talmente forte, da commuovere.

Con la mia ultima serie di scatti, uniti a formare dei trittici per non perdere mai il filo con il numero magico sovrano di questo progetto, ho voluto celebrare chi ci ha donato tutto questo: sensazioni dolcissime per cullare l’ascolto.

La Musica.

Ai musicisti dell’Orchestra Luigi Cherubini dedico il progetto finale di questa indimenticabile avventura che è stato il Verdi Web.
In ogni sguardo, sorriso, mano, dita che ho cercato di rapire in una delle mie fotografie c’è l’allegro agitato del Rigoletto, l’avvolgente malinconia del profondo preludio di Traviata, quella toccante atmosfera tragica, ma suonata in tonalità maggiore, unica.. come solo Verdi sapeva creare.

Vi restituisco i volti, i contorni, i colori, tutto ciò che la buca del golfo mistico al pubblico nasconde, salvo poi decidere di farsi teneramente perdonare
..liberando in teatro le vostre note armoniose.

 

 

“Nulla v’è di così insensibile, brutale o scatenato dalla rabbia che la musica, finché se ne prolunghi l’eco, non trasformi nella sua stessa natura.
Colui che non può contare su alcuna musica dentro di sé, e non si lascia intenerire dall’armonia concorde di suoni dolcemente modulati, è pronto al tradimento, agli inganni e alla rapina: i moti dell’animo suo sono oscuri come la notte, e i suoi affetti tenebrosi come l’Erebo.

Nessuno fidi mai in un uomo simile.”

William Shakespeare
“Il mercante di Venezia”

Francesca Palmisano (violino)                            Antonio Piemonte (clarinetto)                            Roberta Mazzotta (violino)
_____________________________________________________________________________________________________________________
Luigi Gatti (violoncello rock)                               Luigi Gatti e Cosimo Paoli (joypad playstation)    Cosimo Paoli (violino e joypad)
_____________________________________________________________________________________________________________________
Francesco Salsi (violino) educatore al ‘corretto nodo della cravatta’
_____________________________________________________________________________________________________________________
 Alessandro Cosentino (violino)                             Giacomo Vai (viola)                                         Luigi Gatti e Alessandro Cosentino
_____________________________________________________________________________________________________________________
  
Giacomo Vai                               Cosimo Paoli                               Giacomo Vai
_____________________________________________________________________________________________________________________
  
Alessandro Cosentino
_____________________________________________________________________________________________________________________
Simona Carrara (corno)                Davide Fumagalli (fagotto) Gianluca Tassinari (oboe) Roberta Zorino (flauto)             Nicola Baratin (tromba)
_____________________________________________________________________________________________________________________
Carlotta Ottonello (violino)                                  Cosimo Paoli                                                      Luigi Gatti
_____________________________________________________________________________________________________________________
Alessandro Cosentino                                         Roberta Mazzotta                           Francesca Palmisano, Antonella D’Andrea, Beatrice Manai
_____________________________________________________________________________________________________________________
Elegantissimi piedi di Violetta Mesoraca (violino)
Grazie di cuore a tutti voi
Silvia