Verdi Web apre le porte dell’intenso calendario di prove della trilogia verdiana in allestimento al Teatro Alighieri offrendo a 18 ragazzi, dai 16 ai 28 anni e selezionati tra le candidature ricevute, l’opportunità di esprimersi in una inconsueta ‘lettura’ del teatro d’opera tramite fotografie, video e testi.

La sezione autunnale di Ravenna Festival, che nell’omaggio a Verdi vedrà in scena – dal 9 al 18 novembre – Rigoletto, Trovatore e Traviata, sarà dedicata ai giovani, alle giovani arti ed a un nuovo approccio culturale al teatro d’opera. Così accanto al camaleontico allestimento del “trittico popolare”, avrà luogo un vero e proprio laboratorio sui principali media affidato ai giovani. Se questa “trilogia d’autunno” costituisce per Ravenna Festival l’approdo di molti anni di sperimentazioni e produzioni realizzate secondo dinamiche laboratoriali e affidate ai giovani, perché non affidare proprio a loro anche una nuova, originale, ‘lettura’ del teatro d’opera?

E’ nata così l’idea di fare del laboratorio teatrale sulla Trilogia Verdiana il soggetto di Verdi Web, il nuovo progetto del Festival che intende offrire a giovani creativi una speciale opportunità di espressione artistica per avvicinarsi all’esperienza teatrale e musicale attraverso un approccio personale di foto, video e testi. Il materiale di lavoro, soggetto e fonte d’ispirazione dei giovani creativi, sarà rappresentato da un nutrito calendario di prove che vedranno il coinvolgimento di tutti i linguaggi espressivi del teatro d’opera, declinati anche alla luce delle più moderne tecnologie digitali. I partecipanti a questo laboratorio di comunicazione ‘virtualmente’ simultanea sono invitati ad ideare e realizzare, con una visione unica ed originale, le proprie creazioni utilizzando tre media: foto, video e testi. I lavori realizzati dai partecipanti a Verdi Web saranno caricati dagli autori stessi su questa piattaforma web che rappresenterà una finestra aperta sulle prove a cui chiunque potrà accedere.

Le Fotografie
Protagonisti, tecnici, scene e costumi, backstage e prove in palcoscenico. La scatola magica del teatro d’opera negli scatti ‘rubati’ alle prove della trilogia verdiana da dieci aspiranti fotografi.

I Video
Due giovani videomaker seguiranno le prove di Rigoletto, Trovatore e Traviata per offrire al pubblico un punto di vista originale e privilegiato sul lavoro che precede la messa in scena di un’opera.

I Testi
Brevi note, riflessioni, pensieri in libertà per raccontare, giorno dopo giorno, come nasce un’opera. Sei ragazzi che amano scrivere saranno gli inviati speciali alle prove della trilogia d’autunno.

Oltre ai contributi  ‘giornalieri’ entro il 25 novembre i candidati dovranno caricare, sempre sul sito w12.verdiweb.it, un lavoro finale che sarà sottoposto alla valutazione della commissione coordinata da Franco Masotti (co-direttore artistico del Festival) e composta da tre esperte del settore che vivono e operano nella nostra città: per la fotografia Alessandra Dragoni, esperta e duttile professionista ravennate, per i materiali testuali la giovanissima vincitrice del premio ‘Campiello Giovani’ Martina Evangelisti e per la sezione video Marianna Panebarco, anima della bottega multimediale Panebarco & C. nonché membro del Comitato Operativo che lavora al progetto Ravenna Capitale Europea della Cultura. La commissione visionerà i lavori realizzati al fine di individuare gli elaborati migliori, per i quali i giovani artisti riceveranno menzioni speciali e riconoscimenti, e l’invito ad essere protagonisti di una serata speciale nell’ambito di Ravenna Festival 2013.